News

Come si declina l’ecologia integrale della Laudato sì: se ne parla con la Comunità Valdarno 1

È la domanda importante sulla quale ci si è interrogati domenica 4 ottobre, insieme alla comunità della cittadella internazionale di Loppiano, con un’iniziativa nata dal desiderio condiviso di non lasciar passare, senza il giusto rilievo, il “Tempo del Creato” lanciato da papa Francesco

Come si declina l’ecologia integrale della Laudato sì?

È la domanda importante sulla quale ci si è interrogati domenica 4 ottobre, insieme alla comunità della cittadella internazionale di Loppiano, con un’iniziativa nata dal desiderio condiviso di non lasciar passare, senza il giusto rilievo, il “Tempo del Creato” lanciato da papa Francesco: dal 1 settembre al 4 ottobre la Chiesa universale ha voluto dedicare un mese alla sensibilizzazione sui temi della tutela del Creato e della Casa Comune, come espresso nell’enciclica Laudato Si’. Aderendo a quanto espresso dal papa, abbiamo voluto partecipare anche noi come Polo a questa occasione di consapevolezza e celebrazione.

«In una settimana caratterizzata dal maltempo, un provvidenziale squarcio di sole ha consentito di celebrare una suggestiva Messa all’aperto in cui abbiamo rinnovato il nostro impegno con le parole vibranti del canto di san Francesco… Laudato si’. Poi si è snodato un interessante percorso a tappe nel neonato “Percorso Laudato sì”, tracciato nell’estate in occasione di un campo di lavoro di giovani.  Lì abbiamo potuto conoscere le esperienze più significative della cittadella in tema di sostenibilità: parola forse oggi abusata, ma spesso poco autentica, soprattutto in ambito economico che la associa principalmente alla sola dimensione ambientale, lasciando fuori la sfera di inclusione sociale. Nel percorso si è invece tentato di darne attuazione concreta e totale: da racconti ed esperienze personali di conversione ecologica, alla conoscenza della produzione di vino biologico della Cooperativa Loppiano Prima, alle varie iniziative del Polo Lionello. La nostra struttura non solo ospita in questo periodo il cantiere del grande processo in corso di Economy of Francesco, ma promuove anche vari spazi ed attività per sviluppo sostenibile e stile di vita sano, al fine di migliorare il benessere, personale e comunitario, e diffondere l’idea di un’ecologia davvero integrale».

I referenti del Polo hanno inoltre presentato ai partecipanti la Comunità Laudato sì Valdarno 1, costituita un anno fa assieme ad altri 5 soggetti che hanno la loro attività in quest’area: realtà associativa spontanea, senza limitazioni o restrizioni di credo, orientamento politico, estrazione sociale, la cui missione è proprio di aumentare la consapevolezza e la possibilità di azione su questi temi, nel territorio in cui si trova.

«Abbiamo poi reimparato a respirare con la natura, entrando in sintonia con essa, rispettandola in ogni occasione e a riflettere sulle nostre pratiche quotidiane: anche piccoli gesti possono fare molto! Il pomeriggio si è concluso con la simbolica piantumazione di un mandorlo, che ricorderà a tutti, vedendolo crescere, l’impegno assunto nella giornata».

Previous ArticleNext Article