Sull'Osservatore Romano

Guarire il pianeta per guarire sé stessi

Insieme con le Comunità Laudato si’ sparse in Italia, la Casa dei sentieri e dell’ecologia integrale vuole essere nel territorio delle colline vicentine, accanto alla comunità dei frati Servi di Maria e ai vari gruppi che gravitano a Santa Maria del Cengio, un presidio per la conoscenza e la diffusione della Laudato si’ sul territorio. La Comunità, tra le prime ad aderire al progetto congiunto ideato da Carlo Petrini e dal vescovo di Rieti Domenico Pompili, conta al momento 130 soci: un gruppo variegato, dove figurano dal contadino al professore universitario, dallo scrittore all’amministratore locale, dall’impiegato al volontario. L’obiettivo comune è la cura della casa comune, attraverso la crescita di una spiritualità fondata sul contemplare e godere la bellezza della creazione.

Il nome Casa dei sentieri racchiude l’idea di un convergere di strade, di ricerche, di percorsi, di una pluralità convergente: sono i mille sentieri dell’umano, della cultura, della Parola, i varchi aperti dal Vangelo con la sua forza che fa partire e sconfinare.

In base all’ambito di attività e per un lavoro più efficace, i componenti della Comunità si sono suddivisi e impegnati in quattro diversi gruppi di interesse, che sono stati denominati “Cerchi”: il Cerchio biblico, il Cerchio culturale, il Cerchio sulle nuove economie e sulla la filiera terra-cibo-vita, ed infine il Cerchio pratico che si occupa nella concretezza dei nuovi stili di vita, del trekking e delle iniziative all’aria aperta. Molteplici e varie le attività messe in campo dalla Comunità vicentina: non solo formazione e autoformazione, basate sullo studio dell’enciclica Laudato si’, ma anche corsi biblici ed ermeneutica innovativa nella lettura del Vangelo, con focus sulla terra, sulle parabole contadine, sui tre anni di itineranza in Galilea.

Grande attenzione inoltre al mondo femminile, e sono già tre i volumi prodotti in coedizione con Romena: Il vangelo della terra, Innamorarsi della realtà, C’è dell’oro in questo tempo strano. Inoltre, il gruppo si occupa di accompagnamento e formazione di docenti e studenti nelle scuole di vario livello, e offre anche un riferimento per gruppi parrocchiali e diocesani. Molto promettente in particolare il ciclo riservato ai consigli parrocchiali e pastorali di formazione su economia alternativa e possibili pratiche comunitarie, «fondamentali poiché proprio le parrocchie possono essere modello e motore privilegiato di cambiamento nella comunità locale».

Tra conferenze e seminari aperti al pubblico, la Casa dei sentieri e dell’ecologia integrale di Isola Vicentina organizza anche trekking eco-biblici guidati e programma laboratori d’arte sulla natura e laboratori esperienziali per grandi e piccoli su pratiche naturali: ed è cosi’ che si impara a panificare, seminare, piantare, trapiantare, fare il vino o raccogliere il miele. «Perché è particolarmente importante fare l’esperienza di cambiamento di vita facendo comunità, contemplando ed entrando nella ricchezza dei contesti culturali locali. Ed è anche una anche via di guarigione», dice il presidente, padre Ermes Ronchi.

Previous ArticleNext Article