News

Su Rai Vaticano dopo la Messa di Natale del Papa si parlerà anche di Comunità Laudato si’

«Nonostante la Chiesa, nella sua parte umana, sia una realtà debole, fragile, peccatrice, rimane lo strumento attraverso il quale Dio si serve ancora per portare la sua vita agli uomini. Con le parole, i gesti, le priorità di sempre: l’annuncio della Parola che salva, i Sacramenti, la carità per chi è bisognoso e vulnerabile».

Così il cardinale Pietro Parolin, Segreterio di Stato Santa Sede, nell’intervista a Rai Vaticano per lo Speciale “Notte di Natale”, in onda, su Raiuno, il 24 dicembre, dopo la Messa di papa Francesco, per il programma “Viaggio nella Chiesa di Francesco”.

Intervistato da Massimo Milone, il Segretario di Stato spiega, tra l’altro, le difficoltà, oggi dell’annuncio evangelico in un mondo che registra egoismi nazionali, chiusure e isolamenti, secolarizzazione. Dice: «La perdita del senso di Dio è forte, rischia di scomparire nell’orizzonte dell’umanità. E così, è forte, il rischio dell’isolamento. Ma è la condizione normale con la quale la Chiesa deve, oggi, annunciare il Vangelo. E lo deve fare con nuovo vigore, senza paura. Una Chiesa creativa che ha la certezza di portare agli uomini del nostro tempo un annuncio attuale: Dio che si fa uomo mettendo al centro la persona umana ma ricordandoci che, senza Dio, la persona scompare. Ed è questo più che mai oggi il significato del Natale».

Nel programma, di Massimo Milone e Nicola Vicenti, il significato del Presepe da Greccio a Betlemme, con la Lettera di papa Francesco. E poi il racconto della comunità siriana a Roma, tra accoglienza e angoscia, per un paese tormentato dalla guerra. Dal Giappone, con il recente viaggio di Papa Francesco, Stefano Ziantoni racconta la storia di un imprenditore giapponese che, con il battesimo, ha scelto, con la moglie, di diventare cattolico. In primo piano, poi, il moltiplicarsi, in Italia, delle Comunità Laudato si’ ispirate all’Enciclica di papa Francesco a partire da Amatrice, con una iniziativa del vescovo di Rieti monsignor Domenico Pompili il quale insieme allo Slow Food di Carlo Petrini, ha l’obiettivo di generare una coscienza collettiva sui problemi ambientali.

Sempre nella puntata di Natale, la suggestione multietnica e multi culturale dei Musei Vaticani, con il rinnovato Museo Etnologico e gli auguri al Papa per i 50 anni di sacerdozio con il servizio di Filippo Di Giacomo.

Il programma “Viaggio nella Chiesa di Francesco” di Massimo Milone e Nicola Vicenti, con Elisabetta Castana, Paola Coali, Stefano Girotti, Martha Michelini, Costanza Miriano, consulenza Giuseppe Corigliano, Filippo Di Giacomo le musiche originali di Giovanni Scapecchi, edizione Pier Luigi Lodi, produttore esecutivo Milvia Licari. Regia di Nicola Vicenti.

“Viaggio nella Chiesa di Francesco” andrà in replica il giorno di Natale ore 11.30, su Rai Storia e per l’estero sui canali di Rai Italia.

Previous ArticleNext Article